Tutte le news

Il Comitè prenderà parte alle Celebrazioni di San Donato

Ultima modifica il Venerdì, 05 Agosto 2016 17:05
Pubblicato Venerdì, 05 Agosto 2016 16:48
Share

 

 

Tradizionale momento per i giovani studenti ortodossi, rappresentanti del Comitato cattolico per la collaborazione culturale del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, che stanno trascorrendo i mesi estivi a Rondine per studiare la lingua e la cultura italiana

 

(Arezzo, 5 agosto 2016). Anche quest’anno i giovani del Comitè, ospiti a Rondine dal primo luglio, parteciperanno alle Celebrazioni di San Donato, Patrono di Arezzo. Un grande onore per i sei rappresentanti del Comitato cattolico per la collaborazione culturale del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani che stanno trascorrendo l’estate alla Cittadella della Pace per imparare la lingua italiana che permetterà loro di accedere alle università pontificie e apprendere le basi della cultura italiana attraverso un’esperienza interculturale e interreligiosa unica come quella di Rondine. Sabato 6 agosto, gli studenti ortodossi, su invito dell’arcivescovo Riccardo Fontana, prenderanno parte alla cerimonia dei Primi Vespri Pontificali, presieduti dal Vescovo Mons. Luciano Giovanetti.

I giovani, provenienti da Russia, Romania, Georgia, Armenia e India, rappresentano le Chiese ortodosse di tradizione bizantina e le Chiese ortodosse orientali, quella armena e quella malankarese.

Una grande ricchezza che ancora una volta fiorisce tra le mura di Rondine e offre un’importante occasione di apertura e di scambio per tutto il territorio. Tanti infatti i momenti informali promossi da Rondine per far conoscere al gruppo il territorio e in particolare i luoghi della spiritualità.

Nei giorni scorsi, si è tenuta la visita al Santuario francescano de “La Verna”, tappa immancabile in questo percorso. Il gruppo accompagnato dal diacono Rodolfo Valorosi Massai, responsabile dell'Ufficio diocesano per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso, ha assistito al servizio dell'Ora Media e alla Processione delle Stimmate. Inoltre ha avuto il privilegio di essere stato accompagnato da un frate francescano per una visita del Santuario. Come ultima tappa, casa Pastor Angelicus dove si stava svolgendo un corso di formazione ecumenica, organizzato dalla Commissione regionale per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso della Conferenza Episcopale Toscana, al quale i nostri ragazzi hanno preso parte come rappresentanti delle loro rispettive chiese di appartenenza.

 

 

Fondato nel 1963, il Comitato si propone di promuovere, tra la Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse di tradizione bizantina e le Chiese ortodosse orientali, scambi di studenti, che desiderano seguire studi di teologia o altre discipline ecclesiastiche. Un comitato internazionale che dipende dal Comitato,  si riunisce ogni anno a marzo per l'assegnazione di borse di studio affinché gli studenti possano approfondire la conoscenza del mondo cattolico e delle altre chiese per formare una classe di teologi con uno sguardo all’ecumenismo. 

 

*Nella foto: i sei rappresentanti del Comitato cattolico per la collaborazione culturale del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, con il  diacono Rodolfo Valorosi Massai, in visita al santuario de La Verna.