Tutte le news

YouTopic Fest. Una tre giorni a Rondine per diventare "Cittadini del Terzo Millennio”

Ultima modifica il Venerdì, 27 Maggio 2016 18:15
Pubblicato Venerdì, 27 Maggio 2016 18:09
Share

 

 

Il 9/10/11 giugno, giovani di tutto il mondo alla Cittadella della Pace di Arezzo per costruire un nuovo modello di cittadinanza

L’associazioneRondine Cittadella della Pace lancia il suo primo festival internazionale per raccogliere la vera sfida della contemporaneità. Una sfida che viene dal futuro: costruire una nuova coscienza del “cittadino del Terzo Millennio”. Sarà questo l’obiettivo di YouTopic Fest la tre giorni che si terrà alla Cittadella delle Pace di Rondine ad Arezzo i prossiminei giorni 9, 10 e 11 giugno.

 

Rondine Cittadella della Pace, candidata ufficiale al premio Nobel per la Pace 2015, che da quasi vent’anni lavora per la trasformazione del conflitto attraverso l’esperienza di convivenza di giovani “nemici” provenienti da luoghi di conflitto, rappresenta un’utopia concreta che si realizza ogni giorno. Un’utopia che vuole trasformarsi in un modello globale per costruire insieme una nuova civiltà senza muri e frontiere, coltivando dialoghi difficili o ritenuti impossibili, con tutto il mondo e in tutto il mondo.

 

Diplomazia popolare, dialogo interculturale e interreligioso, diritti umani, terzo settore, comunicazione, legalità, ambiente ed ecologia, alimentazione, arte e sport. Questi sono solo alcuni dei temi essenziali della nostra società che saranno affrontati per costruire una nuova coscienza collettiva.

Un evento dove adulti e giovani, studenti e professori, cittadini e istituzioni potranno relazionarsi alla pari, senza gerarchie per portare o ricevere un contributo. Testimonianze, laboratori, buone pratiche, progetti innovativi, iniziando da quelli dei cittadini che in quasi vent’anni hanno costruito e abitato Rondine: i giovaniprovenienti da luoghi di conflitto di tutto il mondo che hanno scelto di costruire insieme al proprio un percorso che parte da Rondine si prefigge di rovesciare la storia di guerra e di odio che incatena i rispettivi popoli. Per la prima volta i 160 ex studenti di Rondine tutti insieme torneranno dai loro 20 paesi (Medio Oriente, Africa, Balcani, Caucaso, America) per promuovere un modo nuovo di vivere insieme sulla. Inoltre gli studenti del Quarto Anno Liceale di Eccellenza Rondine, diciassettenni di tutta Italia che hanno trascorso un anno scolastico a Rondine, si apprestano a riversare una nuova visione dello stare insieme nella propria città e nella propria scuola.

L’iniziativa rientra ne “Le Piazze di Maggio”progetto nato nel 2009 grazie al sostegno del Progetto Culturale della Cei per portare nelle piazze un messaggio di pace e di condivisione. Un progetto che in questi anni ha portato la voce dei nostri giovani in tante città e che oggi torna a Rondine per guardare ancora più lontano verso tutto il mondo nel segno dell’accoglienza e dell’incontro.