Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

Rondine vola con Unicredit. Un minibus per lo Studentato grazie a Carta Etica

 

Donato un minibus per lo Studentato Internazionale di Arezzo grazie ai contributi raccolti con Carta Etica, la speciale carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, devolve il 2 per mille di ogni spesa effettuata per iniziative sociali

Arezzo, 8 marzo 2016 – Si è tenuta martedì 8 marzo presso lo Studentato Internazionali di Rondine la cerimonia di consegna dell'automezzo che l’associazione ha acquistato con il  contributo di Unicredit.

L'intervento di UniCredit è stato realizzato grazie ai fondi raccolti nel 2015 da UniCreditCard Flexia Classic E (“Carta Etica”), la carta di credito flessibile che, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente, permette di contribuire a iniziative solidali ad ogni utilizzo. Grazie al suo particolare meccanismo, una percentuale di ogni spesa effettuata con la carta va ad alimentare un fondo di beneficienza, il Fondo Carta Etica, che in oltre dieci anni ha permesso ad UniCredit di sostenere oltre 400 iniziative benefiche per un totale di 14 milioni di Euro.

La donazione ha contribuito all'acquisto di un minibus che sarà utilizzato dagli studenti di Rondine durante la loro permanenza ad Arezzo. La condivisione del quotidiano come l’organizzazione degli spostamenti, infatti, rappresenta un momento fondamentale di condivisione del percorso informale che i giovani provenienti da luoghi di conflitto vivono a Rondine. Questo pulmino accompagnerà giorno dopo giorno, chilometro dopo chilometro, i giovani dello Studentato Internazionale sulle strade che costituiranno il loro itinerario interiore, culturale e spirituale per diventare ambasciatori di pace.

Alla cerimonia erano presenti il presidente di Rondine Cittadella della pace, Franco Vaccari, il vicepresidente, Angiolo Fabbroni e i giovani dello Studentato Internazionale. UniCredit era rappresentata dai Capi Distretto di Arezzo, Maria Gioia Megli e Fabio Francalanci.

 

“Distruggere l’idea del nemico, ricostruire la fiducia nell’altro, sono obiettivi alti che passano necessariamente  dalla condivisione delle piccole cose, giorno dopo giorno. – Afferma il presidente Franco Vaccari - Affrontando le piccole sfide del quotidiano, piano piano, si impara a vedere nell’altro una persona al di là della bandiera che rappresenta. Per questo il dono che oggi ci fa Unicredit non ha soltanto un valore funzionale, ma soprattutto un valore simbolico profondo perché entra nella dimensione privata della crescita emotiva di questi giovani che rappresentano la speranza del nostro futuro”.

«Da dieci anni i nostri clienti, utilizzando Carta Etica hanno contribuito a supportare progetti di utilità sociale in tutta Italia per oltre 14 milioni di euro. – ha ricordato Maria Gioia Megli, Capo Distretto Arezzo – Grazie ai fondi messi a disposizione da UniCredit Card Flexia Carta Etica, possiamo individuare alcune tra le tematiche sociali più urgenti a cui destinare i fondi raccolti. Credo che la nostra vicinanza all'attività della Associazione Rondine confermi la sensibilità del nostro Gruppo alle attività del terzo settore e costituisca una concreta risposta alle esigenze del territorio».

 

UniCreditCard Flexia Classic Etica

 

Carta Etica, nata nel 2005, è la prima carta di credito in Italia abbinata a un “Progetto Etico”, grazie alla quale UniCredit ha destinato fino ad oggi quasi 14 milioni di euro a un fondo di beneficenza e finanziato così oltre 400 progetti di solidarietà sociale a livello locale e nazionale.

Con i contributi raccolti nel 2014 e 2105 con UniCredit Carta Etica  sono stati sostenuti in Toscana i progetti di Al Plurale di Arezzo, CET di Rignano sull’Arno,  Amici della Zizzi di Livorno, Associazione Trisomia 21 di Firenze, Associazione Artemisia di Firenze, AUSER Toscana, Croce Verde Viareggio per un totale di oltre 90.000 euro.

 

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو