Tutte le news

Rapporto Annuo 2014. Rondine Cittadella della Pace torna alla Camera dei Deputati per presentare i nuovi 18 leader del futuro a 18 anni dalla sua fondazione

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Luglio 2015 19:13
Pubblicato Venerdì, 03 Luglio 2015 19:23
Share

 

 

Dalla presentazione della nuova generazione dello Studentato Internazionale ai principali progetti formativi dell’associazione rivolti ai giovani per la costruzione della pace

 

 

Rondine Cittadella della Pace torna presentare il Rapporto Anno che presso la Camera dei Deputati insieme alla Vicepresidente Marina Sereni, madrina dell’evento, che si terrà giovedì 9 luglio 2015,alle 11.30, nella Nuova Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari, in via di Campo Marzio, 78 a Roma.

A 18 anni dalla sua fondazione l’Associazione toscana,investe in altri 18 giovani provenienti da luoghi di guerra, futuri leader dei loro Paesi, che per due anni sperimenteranno la convivenza con il proprio nemico e si faranno testimoni in Italia e nel mondo della possibilità di costruire la pace. La presentazione della nuova generazione dello Studentato avverrà ancora una volta in una delle massime sedi istituzionali per aprire una riflessione sui conflitti contemporanei in un momento storico di forti lacerazioni politico-sociali, insieme alle autorità, alle istituzioni civili e religiose, esponenti del mondo della cultura, della politica e dell’informazione e per condividere le progettualità dell’Associazione e la propria esperienza nella risoluzione del conflitto.

L’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio della Camera dei Deputati, rientra nel programma ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

Tra i relatori, oltre al Presidente e fondatore di Rondine, Franco Vaccari, ci saranno: Luca Lotti, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio,Giampaolo Cantini Ministro plenipotenziario, direttore DG Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri, Ken Hackett, Ambasciatore USA presso la Santa Sede, Mons. Nunzio Galantino, Segretario generale CEI, Matteo Melley, Vicepresidente Acri e Presidente Fondazione Carispezia. Modera Francesco Bonini, Rettore della Lumsa.

All’evento saranno presenti anche Gian Luca Galletti, Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, Roberto Reggi, Direttore dell'Agenzia del Demanio, Domenico Rossi Sottosegretario alla Difesa, Riccardo Fontana, Arcivescovo diocesi Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Lucia De Robertis Vicepresidente del Consiglio Regione Toscana, Alessandro Ghinelli, Sindaco di Arezzo, il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve.

IL RAPPORTO ANNUO 2014

Il rapporto Annuo vuole essere un’occasione per condividere un’analisi sulla situazione delle aree di conflitto più calde in cui Rondine lavora costantemente e che vanno dal Medio Oriente al Caucaso fino ai Balcani, all’Africa Sub-sahariana, al Sub-continente indiano e all’America oltre che il ruolo dell’Europa e degli Usa negli equilibri internazionali. Una riflessione che sarà sviluppata a partire dai principali progetti formativi di Rondine realizzati nel 2014 legati da due trait d’union: la formazione delle giovani generazioni  in quanto protagonisti di un futuro che deve essere costruito all’insegna della pace e la partecipazione dei giovani dello Studentato Internazionale,  testimoni della possibilità concreta di superare la retorica del conflitto.

In particolare sarà presentato il progetto “Capire i Conflitti - Praticare la Pace” un percorso ricolto ai giovani delle scuole italiane che affianca la scoperta dei luoghi della Grande Guerra alla consapevolezza dei conflitti contemporanei che l’associazione porta avanti da cinque anni e che in occasione delle Celebrazioni del Centenario è stato riconosciuto tra i progetti ufficiali del Miur, e ha ricevuto la concessione del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario dal parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel 2014 è inoltre giunto a conclusione il progetto triennale di Rondine “Una nuova classe dirigente per la Sponda sud del Mediterraneo” un programma di alta formazione accademica sulla leadership e lo sviluppo locale che ha coinvolto circa 50 partecipanti da Egitto, Tunisia e dai Paesi Area Mena (Algeria, Marocco, Giordania, Libano, Turchia e dai Territori palestinesi) selezionati su una base di oltre 250 candidature.

Tra le nuove progettualità che prenderanno avvio nel 2015 sarà presentato il “Quarto Anno liceale d’Eccellenza Liceale a Rondine”che darà l’opportunità a 27 giovani talentuosi e meritevoli dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane di tutta Italia, di frequentare un anno di scuola a Rondine Cittadella della Pace, per un’esperienza interculturale unica con laboratori formativi altamente innovativi da condividere al rientro nella propria scuola con la classe e il territorio.

 

RONDINE CITTADELLA DELLA PACE

L’associazione Rondine Cittadella della Pace Onlus dal 1997 lavora per la risoluzione del conflitto e svolge un ruolo attivo nella promozione della cultura del dialogo e della pace, tramite l’esperienza concreta dello Studentato Internazionale nel borgo di Rondine, a pochi chilometri da Arezzo. Qui, ogni giorno, giovani provenienti da Paesi attualmente in guerra o con situazioni di conflitto, vivono e studiano insieme e nella quotidianità, imparano a scoprire la persona al di là del “nemico”. I giovani studenti di Rondine arrivano da tutto il mondo: Israele, Palestina Libano, Kosovo, Serbia, Bosnia-Erzegovina, Russia, Abkhazia, Georgia, Azerbaijan, Armenia, Sierra Leone, Sudan, India, Pakistan… Una volta terminato il corso di laurea o il master e il loro percorso formativo a Rondine, sono pronti per tornare a casa e iniziare a progettare, insieme, un futuro di pace per i loro Paesi.

 

 

Potrai seguire la diretta streaming del Rapporto Annuo di Rondine 2014 sulla web tv della Camera dei Deputati

 L'appuntamento è per domani 9 luglio dalle ore 11.30

 

Vai al link

 

 

 

ufficio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.