Tutte le news

Progetto Centenario: “Capire i Conflitti - Praticare la Pace”

Ultima modifica il Martedì, 27 Gennaio 2015 19:07
Pubblicato Martedì, 02 Dicembre 2014 18:52
Share

 

 

 

 

Aperto il bando di selezione per partecipare gratuitamente ad una “edizione speciale” del progetto, patrocinato dal Ministero per l’Università l’Istruzione e la Ricerca

 

Una scuola per ogni Regione italiana potrà partecipare al percorso formativo residenziale presso Rondine Cittadella della Pace, al viaggio studio in Trentino all’attività networking per condividere i contenuti on-line.

 

In vista dei quattro anni del Centenario 2014-18, 20 scuole rappresentative delle venti Regioni italiane verranno selezionate, attraverso un apposito bando ministeriale, per partecipare gratuitamente ad un percorso di accompagnamento e sensibilizzazione sui temi della Prima Guerra Mondiale in Italia e nel Trentino, del conflitto (dal macro al micro), e del dialogo e la pacifica convivenza.

Di intesa con il MIUR, il bando di selezione sarà lo strumento attraverso il quale scegliere i 60 partecipanti che costituiranno il Gruppo Pilota per l’avvio del progetto. Il gruppo sarà formato da 40 alunni e 20 docenti rappresentativi di tutte le regioni dell’Italia (1 docente e 2 alunni provenienti da ogni scuola). Ogni anno il gruppo sarà successivamente rinnovato e selezionato, unendosi al gruppo precedente e creando così un itinerario lungo 4 anni, percorso insieme a tutti i docenti, le classi e le scuole selezionate, fino all’ anniversario della conclusione della Prima Guerra Mondiale nel 2018.

Il bando di selezione chiederà ai giovani di produrre un elaborato sulle tematiche del conflitto e della Prima Guerra Mondiale sulla base dei quali sarà effettuate la selezione. Alla conclusione della fase di selezione, tutte le scuole, docenti ed alunni saranno inseriti nella piattaforma Open Data e si darà inizio alle prime attività preparatorie per le successive fasi (diffusione di materiali ed informazioni necessarie per la partecipazione al percorso), un vero e proprio tavolo virtuale di scambio e lavoro per il “Gruppo Pilota”.  

Successivamente sarà realizzato un percorso formativo propedeutico di tre giorni presso la Cittadella della Pace per i docenti e alunni selezionati, con una attenzione specifica ad integrare le diversità di esperienze e di ruolo, attraverso momenti di attività separata e altri di modalità condivisa.

Dopo aver affrontato una prima fase che coniuga studio, ricerca, documentazione, in grado anche di suscitare empatia e interesse verso le figure e i fatti della Prima Guerra Mondiale, lo studente potrà sostenere il viaggio studio nei luoghi dove è stata combattuta la Prima Guerra Mondiale.Un itinerario di visite storiche e culturali, tra cui: il Museo della Grande Guerra di Rovereto; il museo della Guerra di Vermiglio, Forte Strino, Il Sacrario di Castel Dante, la Campana per la Pace Maria Dolens. Il programma è strutturato in modo da abbinare le visite nel territorio con sessioni formative giornaliere per affrontare e approfondire il tema del conflitto sia nella dimensione collettiva che nella dimensione interpersonale, accompagnati dai formatori della Cooperativa Rondine Servizi con il contributo volontario dei giovani dello Studentato Internazionale. In questo modo, i musei diventano occasione viva per riflettere su se stessi, la storia passata e l'attualità.

In parallelo al percorso offerto agli alunni, sarà offerto un approfondimento metodologico e didattico anche al corpo docente, che sarà chiamato a vivere dei momenti di formazione ad hoc. In questa prospettiva, il professore stesso sarà chiamato a porsi in una posizione di “apprendimento” e non necessariamente in qualità di docente accompagnatore con la preoccupazione dell’insegnamento verso l’alunno, bensì in quella di facilitatore e collaboratore, con lo studente, di un progetto comune.

Il progetto vuole:

·         Rendere capaci i partecipanti di comprendere le cause ed interiorizzare i drammatici aspetti della Prima Guerra Mondiale e acquisire strumenti di comprensione dei conflitti attuali, attraverso un confronto con l’esperienza concreta dei giovani dello Studentato Internazionale di Rondine.

·         Consentire agli alunni l’elaborazione del conflitto interpersonale ed ai docenti l’acquisizione di know-how specifico per incidere sul benessere interpersonale dei propri alunni e conseguentemente del proprio istituto scolastico.

·         Permettere agli alunni di partecipare attivamente ai suoi contenuti di anno in anno, ognuno in relazione al proprio percorso di sviluppo scolastico e personale attraverso un’apposita piattaforma online.

 

Il progetto offre:

 

·         un percorso formativo residenziale presso Rondine Cittadella della Pace a gennaio;

·         un viaggio studio in Trentino ad aprile

·         l’attiva partecipazione ad una rete online

 

Scadenza del bando di selezione: 15 dicembre 2014 ( prorogata al 26 gennaio 2015)

Comunicazione dell’esito del bando di selezione: 6  febbraio 2015 

Periodo di realizzazione: da febbraio ad aprile 2015

Costi: tutti i costi di trasporto, vitto, alloggio e attività didattiche sono coperti dal progetto

 

 

 

Docenti e alunni che vogliono sapere come partecipare al bando di selezione possono scaricare la descrizione del progetto ed il bando qui o contattare la responsabile del progetto scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamando il 0575 364460.

 

Circolare Miur

Progetto Centenario

Bando