Tutte le news

Rondine a Bruxelles per il Centenario della Grande Guerra

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Novembre 2014 18:53
Pubblicato Venerdì, 07 Novembre 2014 18:44
Share

 

La prima associazione italiana a portare nel 2014 un evento internazionale al Parlamento europeo per trasformare la memoria della guerra in impegno per la pace

 

18 novembre, Bruxelles, Sede del Parlamento Europeo. L’Associazione Rondine Cittadella della Pace Onlus presenta due importanti appuntamenti dedicati al ricordo della Grande Guerra e alla Pace. La sede del Parlamento ospiterà, infatti, alle 16.00 la conferenza dal titolo Europa. Una nuova coscienza per uscire da un secolo di guerre organizzata in collaborazione con il vicepresidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Fra gli ospiti: Achinoam Nini (Noa), Federica Mogherini. Modera Carmen Lasorella. Alle 19.00 in programma Dissonanze in Accordo, testimonial d’eccezione la stessa Noa: uno spettacolo che mette in scena le testimonianze “vere” degli studenti di Rondine Cittadella della Pace, riportandoci attraverso il ricordo, ai giorni del primo conflitto mondiale. Una storia rovesciata in cui il nemico diventa un compagno di vita con cui costruire insieme un futuro diverso. L’Associazione Rondine Cittadella della Pace Onlus diventa così la prima associazione italiana a portare nel 2014 un evento al Parlamento europeodedicato al Centenario della Prima guerra mondiale, nell’ambito delle iniziative del Semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, che si prefigge di promuovere la conoscenza del conflitto e di preservarne la memoria in favore delle future generazioni mettendoal centro del messaggio mondiale i giovani protagonisti dei conflitti di oggi.

L’evento gode del Patrocinio eccezionale dellaPresidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea, dellaPresidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale e dellaRegione Toscana. Ed è stato pensato proprio per lanciare un messaggio concreto e universale di pace che arriva proprio da chi, come i giovani di Rondine provenienti da luoghi di guerra, sperimenta concretamente attraverso l'esperienza dello Studentato Internazionale la possibilità di superare il conflitto. Un messaggio che ha la forza del vissuto e la freschezza della contemporaneità grazie al lavoro che quotidianamente questi giovani provenienti da luoghi di guerra fanno per superare i preguidizi e quelle categorie culturali che li designano come nemici dimostrando nel quotidiano la capacità di convivere e progettare insieme un futuro diverso.

Più in dettaglio il programma della giornata

La conferenza, Europa. Una nuova coscienza per uscire da un secolo di guerre organizzata in collaborazione con il vicepresidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, sarà chiamata a trattare il tema storico della prima guerra mondiale in chiave contemporanea, come origine dei conflitti attualmente in corso ai confini dell’Europa, e l’evoluzione della politica estera dell’Unione dai Trattati di Roma a oggi. Tra gli ospiti invitati a intervenire accanto al presidente di Rondine,Franco Vaccari personalità illustri del mondo delle istituzioni e della cultura e della società civile come Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza,Antonio Tajani, vice Presidente Parlamento Europeo,Stefano Sannino, rappresentante Permanente d’Italia presso l’Unione Europea a Bruxelles, il cardinaleGualtiero Bassetti, vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana,la cantante israelianaAchinoam Nini (Noa), l’imprenditoreBrunello Cucinelli. La conferenza sarà moderata dalla giornalista Carmen Lasorella. L’appuntamento è per le ore 16, presso l’Edificio Altiero Spinelli, Sala 1G2 del Parlamento Europeo.

Dalle ore 19 presso l’Espace Menuhin, lo spettacolo Dissonanze in Accordo con una testimonial d’eccezione, la cantante israeliana Achinoam Nini (Noa), un'autentica icona ancora una volta al fianco di Rondine per testimoniare l’impegno personale per favorire il dialogo tra i popoli attraverso la musica che si fa veicolo di un messaggio di pace universale.Dissonanze in Accordodarà voce allestorie degli studenti di Rondine Cittadella della Pace, riportandoci attraverso il ricordo, ai giorni del primo conflitto mondiale. Una storia che dimostra come il nemico possa diventare un compagno di vita con cui costruire insieme un futuro di pace. L’intensità del loro racconto sarà sottolineata dall'incontro con la musica grazie all’Ensemble Rondineun’orchestra, costituita da 20 giovani musicisti italiani ed internazionali e diretta dal M° Renato Serio.

 

 

Scarica l'invito

 

 

 

--