Tutte le news

Capire i conflitti, praticare la pace. Dialoghi tra teoria e pratica

Ultima modifica il Giovedì, 08 Maggio 2014 17:11
Pubblicato Mercoledì, 07 Maggio 2014 10:38
Share

 

A partire da giovedì 8 maggio, presso il Polo di Novoli, il ciclo di incontri promosso da Rondine Cittadella della Pace con l’Università di Firenze.

 

L'associazione Rondine insieme al suo Studentato internazionale, dopo un'esperienza di quindici anni sulla risoluzione del conflitto, porta le sue competenze e le sue storie nell’ambito del mondo universitario, luogo di studi per antonomasia, per un dialogo il più possibile utile e proficuo sul tema del conflitto. Un progetto nato dall’idea di una studentessa di Rondine iscritta alla Facoltà di Scienze Politiche, Gala Ivkovic, in collaborazione con l’Università di Firenze, grazie al sostegno della Presidente di Facoltà di Scienze Politiche, la professoressa Cecilia Corsi. Un percorso che si struttura in quattro diversi appuntamenti durante i quali verranno analizzati quattro diversi aspetti che caratterizzano un conflitto: quello culturale, etnico/religioso, economico e della comunicazione. Gli incontri saranno costruiti come un dialogo, a partire dalle introduzioni accademiche di alcuni docenti del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Firenze. Gli studenti dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace, provenienti da luoghi di guerra porteranno la loro testimonianza del conflitto e della loro esperienza di convivenza presso lo Studentato, luogo dove la pace si costruisce attraverso il dialogo e l’incontro col proprio nemico. Quindi seguirà un dibattito aperto a tutti, insieme agli studenti italiani dei corsi di laurea in Relazioni Internazionali e Comunicazione dell’Università. Ogni giornata sarà incentrata su uno dei macro temi indicati, dove verrà portato a esempio concreto uno dei conflitti di cui sono diretti testimoni gli studenti di Rondine. Gli obiettivi vogliono essere: fare luce su alcuni problemi delle relazioni internazionali odierne; motivare gli studenti italiani nell'interesse verso i conflitti internazionali; sensibilizzazione interculturale; stimolare del confronto fra culture e punti di vista diversi fra paesi; il raggiungimento di competenze maggiori per la lettura dell'attualità e la produzione di contenuti originali sul tema di conflitto. Gli incontri si terranno presso il Polo di Novoli, alle 14, a partire da giovedì 8 maggio, secondo il seguente programma:

1. L'ambito etnico e religioso. "Religioni e conflitto: il metodo di Rondine Cittadella della pace". 
Prof. Franco Vaccari, Presidente dell'Associazione 
8 maggio, ore 14, polo di Novoli, aula D4.113

2. L'ambito economico e politico. "La conflittualità internazionale: introduzione alle questioni energetiche". 
Prof. Alberto Tonini, docente di Energy, environment and European security
13 maggio, ore 14, polo di Novoli, aula D4.113

3. L'ambito della comunicazione. "Media e guerre: la propaganda come l’arma potente". 
Prof. Carlo Sorrentino, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi
19 maggio, ore 14, polo di Novoli, aula D4.113

4. L'ambito culturale. "Rappresentazioni e scenari delle nuove guerre". 
Bernardo Venturi, Direttore dello studentato di Rondine
Giovanni Scotto, docente di International conflict transformation
29 maggio, ore 14, polo di Novoli, aula D4.113

 

SCARICA IL PROGRAMMA