Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

“Scaffale d’Onore”. Incontro con Riccardo Migliori

 

 

Riccardo Migliori, già Presidente dell’Assemblea Parlamentare dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, torna alla Cittadella della Pace nell’ambito dell’iniziativa “Scaffale d’Onore”, per un altro incontro di grande interesse a partire proprio dalla sua personale esperienza nell’Osce, raccontata in forma di intervista nel libro di Andrea Pannocchia dal titolo “Scenari: Riccardo Migliori e l'esperienza Osce”.

“Siamo felici di trovare un caro amico – dice il presidente Franco Vaccari introducendo l’ospite – a cui siamo legati da un profondo senso di gratitudine per il supporto che ci ha sempre assicurato negli anni e in particolare per aver sostenuto una importante azione di diplomazia popolare che ha visto Rondine protagonista della presentazione al Parlamento europeo del “Documento in 14 punti per la pace nel Caucaso” dopo la crisi del 2008”.

L’incontro è stato un’occasione per i giovani dello Studentato Internazionale e per gli intervenuti di approfondire la conoscenza dell’Osce dalla prima convocazione dell’assemblea  avvenuta a Helsinki il 3 luglio 1973, in pieno clima di guerra fredda, come tentativo di ripresa del dialogo Est-Ovest, fino all’attuale conformazione e ai più recenti obiettivi di questa organizzazione internazionale per la promozione della pace, del dialogo politico, della giustizia e della cooperazione in Europa che conta, oggi, 57 paesi membri.

Di grande interesse l’analisi degli scenari contemporanei, il faticoso lavoro dell’Osce nella prevenzione dei conflitti e il monitoraggio di aree a rischio o di situazioni lontane dall’attenzione dei media e dell’opinione pubblica ma di grande rilievo strategico. Scenari che Migliori, sollecitato da molti interventi degli studenti, ha analizzato nel loro concreto dipanarsi, nei quali si dispiegano alleanze, amicizie, scontri, volontà di egemonia di potenze mondiali e regionali; Tanti i temi trattati che hanno acquisito nuove chiavi di lettura:  dal ruolo dell’ Europa nel panorama internazionale fino alla posizione del colosso russo negli equilibri mondiali, dalla recente crisi ucraina fino al consolidamento dello stato di diritto e democrazia nei paesi dei Balcani, dal conflitto congelato tra Armenia e Azerbaijan al futuro del Mediterraneo post Primavere araba.

In mezzo a tanti spunti di riflessione una grande certezza capace di rafforzare le motivazioni di giovani che hanno scelto Rondine per lavorare per la risoluzione dei conflitti dei loro paesi: Il dialogo, la diplomazia, possono davvero incidere profondamente all’interno di un conflitto e aprire la strada della risoluzione. I processi sono sempre complessi, lenti e controversi ma l’esperienza di Migliori nell’Osce è la dimostrazione dei risultati raggiunti con anni di lavoro serio e costante. 

Al termine dell’incontro il rito simbolico del posizionamento del libro nello Scaffale d’Onore, la  raccolta di testi, pensieri e riflessioni al centro della formazione quotidiana di Rondine dai quali i giovani che ogni anno arrivano alla Cittadella, potranno attingere confrontandosi con esperienze di alto profilo.

Vai alla galleria fotografica

قطعات موبایل خرید دامپ خرید لوپ دیجیتال آی سی هارد بی سیم بیسیم Google