Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

La testimonianza di Rondine e Bose ad Assisi

Martedì 24 Ottobre - Rondine Cittadella della Pace porta la sua testimonianza in preparazione di un importante evento spirituale che si ripeterà dopo 25 anni: giovedì 27 ottobre infatti si terrà ad Assisi l’incontro dei rappresentanti di tutte le religioni per riflettere e dialogare insieme per la pace. Era il 1986, 25 anni fa, quando Giovanni Paolo II convocò ad Assisi le religioni di tutto il mondo per pregare insieme per la pace. Questo evento straordinario ritorna quest’anno per volontà di Benedetto XVI, che per questa edizione ha voluto una nuova dimensione, quella del pellegrinaggio verso la verità. “Pellegrini della verità, pellegrini della pace” è infatti il titolo di questa "Giornata di riflessione, dialogo e preghiera per la pace e la giustizia nel mondo" annunciata il primo gennaio di quest’anno dal Pontefice: “Mi recherò pellegrino nella città di San Francesco, invitando ad unirsi a questo cammino i fratelli cristiani delle diverse confessioni, gli esponenti delle tradizioni religiose del mondo e, idealmente, tutti gli uomini di buona volontà”.

Rondine porterà il suo contributo a questa iniziativa storica che si rinnova, attraverso le parole del suo presidente, Franco Vaccari, che parteciperà al momento di preghiera introduttiva alla giornata del 27. Mercoledì 26 ottobre presso la Cattedrale di San Rufino è infatti previsto, per le ore 18, il suo intervento che offrirà a tutti una significativa testimonianza di più di trent’anni di impegno per la pace e dialogo tra i popoli dell’Associazione aretina. Un impegno che ruota attorno al cuore di Rondine, lo Studentato Internazionale che dal 1997 ospita giovani di cultura e confessioni religiosi differenti e che provengono da Paesi in conflitto o reduci da guerre.

L’intervento del presidente Vaccari sarà preceduto da un momento di preghiera introduttiva, da parte del vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e da Enzo Bianchi, priore di Bose che offrirà la sua riflessione sull’evento e cercherà di preparare tutta la comunità cristiana e tutti i convenuti ad Assisi per il giorno successivo. Al termine, si svolgerà un momento simbolico-artistico: l’artista Rossella Vasta e la coreografa Jacqulyn Buglisi offriranno una Danza-Cerimoniale, una significativa performance artistica dal titolo Table of Silence Project sulla piazza antistante la Cattedrale di san Rufino, eseguita ultimamente a New York, l’11 settembre scorso, nell’ambito della celebrazione dell’anniversario dell’attentato al World Trade Center.Alle ore 21.00, infine, si svolgerà una veglia di preghiera particolarmente partecipata e animata dai giovani delle diocesi umbre.

Parteciperanno alla giornata del 27 ottobre 176 esponenti delle diverse tradizioni religiose, dai buddisti agli induisti, dai musulmani agli scintoisti del Giappone,senza contare i cristiani delle diverse confessioni e gli ebrei. Dai Paesi arabi e mediorientali e da quelli occidentali giungeranno ad Assisi 48 musulmani, tra i quali spiccano un rappresentante del re dell'Arabia Saudita e il presidente della Direzione dei Musulmani del Caucaso.

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو