Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

Un tè con il Prefetto. Le autorità cittadine incontrano gli studenti di Rondine

(Arezzo, 7 nobembre 2013). Il Prefetto di Arezzo, Saverio Ordine, il Questore di Arezzo, Enrico Moja, il Comandante della Guardia di Finanza di Arezzo,  Dario Solombrino, il Comandante Provinciale Carabinieri di Arezzo, Roberto Saltalamacchia e il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Claudio D’Amico, accompagnati da Stefania Magi assessore alle Politiche Internazionali e per l’Integrazione del Comune di Arezzo hanno visitato lo Studentato Internazionale di Rondine mercoledì 7 novembre.

Un incontro fortemente voluto dalla Cittadella della Pace per permettere alle autorità cittadine di conoscere la vera anima di Rondine, gli studenti, al di fuori del contesto ufficiale in cui solitamente avviene l’incontro, ovvero la partecipazione a cerimonie, visite istituzionali e diplomatiche alle quali sono sempre presenti.

Un incontro dal carattere informale che ha portato le autorità a conoscere a fondo la realtà di Rondine, entrando negli spazi quotidiani condivisi dagli studenti che per l’occasione hanno preparato un tè per accogliere gli ospiti con alcuni dolci tipici dei loro Paesi di provenienza.

Il prefetto e le altre autorità hanno ascoltato con interesse il racconto della storia della Cittadella e i suoi più recenti obiettivi, le attività svolte e i successi delle Rondini d’Oro, gli ex studenti tornati nei propri Paesi d’origine.

Gli studenti hanno a loro volta avuto l’occasione di scoprire l’uomo che sta dietro l’autorità, apprezzando il grande interessamento dimostrato dagli ospiti per le loro storie, le motivazioni che li hanno spinti a scegliere Rondine e a lavorare per il dialogo e la costruzione della pace.

“Rondine deve essere ancora più conosciuta dalla città – con queste splendide parole il Prefetto Saverio Ordine ha chiuso l’incontro con i giovani dello Studentato Internazionale - perché è un bellissimo esempio di come l’incontro con le altre culture rappresenti una ricchezza e non una minaccia, una possibilità unica di scoprire nuovi mondi e per strutturare collaborazioni importanti.”

“Vogliamo Rondine ancora più al centro della città -così anche l’assessore Stefania Magi in conclusione si è unita al pensiero del Prefetto - Rondine deve emergere da protagonista quale merita di essere, per l’alto valore del progetto che porta avanti”. 

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو