Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

Conferenza Dal Caucaso al Mediterraneo,una storia inedita di diplomazia popolare

Dal Caucaso al Mediterraneo

“Dal Caucaso al Mediterraneo,una storia inedita di diplomazia popolare”

Giani, comandante della Gendarmeria Vaticana, e molte autorità il 16 ottobre ad Arezzo

13 ottobre 2011 - Analizzare crisi e tensioni che Europa e Mediterraneo stanno vivendo e riflettere sul metodo di diplomazia popolare felicemente sperimentato da Rondine da oltre 15 anni per rovesciare il conflitto in forza creativa: è lo scopo della conferenza che si terrà domenica 16 ottobre, dalle ore17:30, in Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo alla presenzadi testimoni vecchi e nuovi del cammino della Cittadella della Pace per la creazione di stabili collaborazioni tra popoli e governi.

Tanti i nomi di rilievo che parteciperanno alla conferenza, insieme al presidente di Rondine Franco Vaccari: da Domenico Giani,Comandante della Gendarmeria Vaticana, aretino di origine e fra i protagonisti della nascita dell’associazione, all’Arcivescovo di Arezzo-Cortona-SansepolcroRiccardo Fontana, da Enzo Scotti, sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri aVittorio Emanuele Parsi, docente dell’Università Cattolica di Milano ed editorialista de La Stampa. Ci saranno inoltre Emanuele Bargellini, giàPriore Generale deiMonaci di Camaldoli, Rodolfo Cetoloni, Vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza; Ruben Karapetian, Ambasciatore di Armenia in Italia;Vittorio Sandalli, Ambasciatore aTblisi dal 2007 al 2011; Massimo Toschi, Regione Toscana.

È dalla sua nascita cheRondinesperimenta con successo il metodo della diplomazia popolare: prima in Cecenia, all'epoca del secondo conflitto russo-ceceno, poi nel Caucaso del Sud, territorio segnato da costanti tensioni, e adesso tenta di trasferire questo metodo a Libia, Tunisia, Egitto ed Algeria, tutti Paesi – tranne l'ultimo - al centro di recenti rivoluzioni che hanno portato alla rivolta dei popoli contro i regimi dittatoriali. L'azione della Cittadella della Pace èsvolta insieme ai giovani futuri leader attualmente ospitati nello Studentato Internazionale, che già stanno compiendo l’inedito “percorso di dialogo col nemico” e provengono da aree di crisi in Medio Oriente, Balcani, Federazione Russa, Caucaso meridionale, Africa, India e Pakistan.

“Un luogo definito dalla geografia "Sponda sud del Mediterraneo" manda segnali da capire” ha detto il presidente Franco Vaccari; “Rondine, con i suoi amici istituzionali, vuole gettare subito nuovi ponti e spinge lo sguardo lontano, accogliendo giovani da Egitto, Libia e Tunisia: primizie di nuove primavere”

La conferenza è realizzata con il contributo della Fondazione Giuseppee Adele Baracchi,  con il patrocino della Provinciae delComune di Arezzo ein collaborazione con il Servizio nazionale per il Progetto culturale della CEI (Conferenza Episcopale Italiana).

 

Scarica la brochure

 

 

 

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو