Tutte le news

Il Comitato ortodosso in visita a Camaldoli. L’incontro con la vita monastica cattolica.

Ultima modifica il Giovedì, 12 Settembre 2013 15:17
Pubblicato Giovedì, 12 Settembre 2013 15:17
Share

Mercoledì 11 settembre, gli studenti ortodossi del Comitato hanno fatto una visita alla comunità monastica dei camaldolesi con lo scopo di fare esperienza della vita monastica e spirituale di un ordine cattolico la cui fondazione risalga al periodo pre-scismatico. Don Sandro Rotili, un fratello camaldolese italiano, ha accolto gli studenti e ha fatto loro una presentazione dell’ordine e della sua storia, iniziando dal tempo della sua fondazione da parte di San Romualdo (952 - 1027).  In seguito Don Sandro ha parlato della vita spirituale e monastica e la sua importanza per la Chiesa: “La Spiritualità camaldolese - ha detto - ha una caratteristica particolare, essa contiene sia la vita cenobitica che quella eremitica.  Per questo il simbolo dell’ordine è rappresentato da due colombe e un unico calice, metafora delle due strade di vita monastica che guidano allo stesso scopo, Gesù Cristo”. Dopo, gli studenti hanno fatto delle domande a Don Sandro, e in seguito hanno fatto una visita negli spazi del monastero per vedere da vicino la vita monastica cenobitica secondo l’ordine e la spiritualità camaldolese. A completamento di questa esperienza è seguita una visita anche all’Eremo, là dove i monaci decidono di vivere una vita di silenzio e preghiera con lo scopo di contemplare Dio. Con questa gita gli studenti ortodossi hanno avuto un primo contatto con la spiritualità cattolica, apprezzandola con grande interesse.