Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

NATyouRE SupPORT: i segreti di una formula vincente

 



L’esperienza del campus “NATyouRE SupPORT” non è finita con la partenza dei ragazzi: lo scambio di esperienze continua ancora su Facebook!. I commenti echeggiano i punti chiavi dell’esperienza e lo stile della formazione a Rondine: “get out of the box”, “always give 100%”, “beautiful people”.

Il quarto anno di questo campo ha riproposto un format che si va a consolidare sempre di più con risultati sempre maggiori: un ritmo intensissimo di attività, dal risveglio corporeo di prima mattina ai laboratori creativi in teatro, di stop motion, meditazione e body painting; dalle lezioni concettuali ai processi esperienziali; dalle attività sportive ai gruppi di discussione.  Ogni giorno è stato strutturato per offrire una molteplicità di proposte e apprendimenti attraverso i quali tutti possono crescere: “basta volerlo”, per dirlo con le parole di uno dei partecipanti.

I punti di forza, quest’anno, sono stati senza dubbio la partecipazione straordinaria degli studenti della Cittadella della Pace che si sono impegnati a far vivere lo spirito di Rondine ai partecipanti attraverso la danza, la musica, il gioco e soprattutto il racconto; la grande armonia e collaborazione costruita tra i quattro “group leader” del campo (Volkan dalla Turchia, Sally dalla Palestina, Drorit dall’Israele e Anna dall’Italia). E ancora, l’impegno degli otto giovani volontari che hanno dato dieci giorni della loro estate per contribuire al successo dell’esperienza; la creatività dei trainer e infine l’entusiasmo dei ragazzi stessi, provenienti da quattro paesi diversi (Israele, Palestina, Turchia e Italia), che hanno affrontato la sfida della convivenza in tenda, della comunicazione in lingua inglese e della costruzione del gruppo con grande apertura e senso di responsabilità.

Questa esperienza testimonia ancora una volta il potenziale di Rondine come luogo unico che accoglie le diversità e favorisce l'apertura verso l'altro, accrescendo la conoscenza di se stessi: “I really, really, really see myself different now… in here you learn to see the other person's point of view”. 

“NATyouRE SupPORT” é un progetto finanziato dalla Direzione Generale Educazione e Cultura della Commissione Europea nell’ambito del programma Gioventù in Azione ed é realizzato con il contributo del Comune di Montevarchi ed in collaborazione con il Comitato Interpaese Italia-Israele e con il progetto TRIUMPH del Rotary International.


Ursula Armstrong, Responsabile del progetto “NATyouRE SupPORT”

قطعات موبایل خرید دامپ خرید لوپ دیجیتال آی سی هارد بی سیم بیسیم Google