Scegliamo giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani

Tutte le news

Tra i giovani dell'Egitto post-rivoluzionario

È in corso il primo viaggio di selezione dei partecipanti al progetto Sponda Sud: la delegazione di Rondine, composta dallo staff delle relazioni internazionali e della formazione, ha tenuto nei giorni scorsi i primi colloqui con i candidati egiziani presso l'Istituto Italiano di Cultura del Cairo.

Il progetto è stato accolto con interesse da parte dei giovani che si sono presentati alle selezioni. Le candidature presentate hanno un profilo eterogeneo sia dal punto di vista professionale (tra gli altri, insegnanti, ricercatori universitari, attivisti, architetti, linguisti, imprenditori) sia culturale e di provenienza geografica, dalla capitale all'Alto Egitto.

I giovani hanno descritto alla delegazione la loro visione sull'attuale situazione egiziana e i progetti che intendono realizzare per il Paese, dimostrando un elevato livello di consapevolezza e coinvolgimento nelle dinamiche dell'ultimo anno e mezzo, dalla rivoluzione del 25 gennaio 2011 alla fase di transizione verso le prime imminenti elezioni democratiche.
Gli Egiziani saranno infatti chiamati a scegliere il nuovo Presidente i prossimi 23 e 24 maggio, tra una lista di candidati che vede contrapposte le forze che fino a un anno fa erano unite nelle proteste di Piazza Tahir, oltre a esponenti che esprimono una minore discontinuità con l'amministrazione precedente, chiamando a una transizione graduale per l'era del dopo Mubarak.

La delegazione di Rondine ha ricevuto un prezioso sostegno dalla rappresentanza diplomatica italiana, dalla nunziatura apostolica, da cui ha ricevuto utili suggerimenti per lo sviluppo del progetto dal punto di vista diplomatico, culturale e del dialogo interreligioso.

Forte del sostegno del Ministero per gli Affari Esteri, del Ministero per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione così come dalle parole del Presidente del Consiglio pronunciate a Rondine alla vigilia della partenza, che elogiano azioni della società civile italiana per promuovere la conoscenza reciproca e la fiducia nelle relazioni tra le due sponde del Mediterraneo, la delegazione prosegue verso le successive selezioni in Tunisia e Libia.

Per maggiori informazioni sul progetto Sponda Sud : http://rondine.org/en/news-modulo-news-2/146-a-new-leading-class-for-the-south-side-of-the-mediterranean.html


(A cura dell'ufficio Relazioni Internazionali)

 

 

 

خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو