Tutte le news

Rondine racconta il Papa su Rai Uno

Ultima modifica il Lunedì, 14 Maggio 2012 17:13
Pubblicato Domenica, 13 Maggio 2012 18:47
Share



Nel giorno dell'abbraccio al Santo Padre dalla comunità aretina, la voce del commento alla diretta
condotta da Fabio Zavattaro, vaticanista del Tg1 è stata affidata a Franco Vaccari, presidente
dell’associazione "Rondine Cittadella della Pace”.
Gli interventi si centrano su alcuni punti in particolare, che toccano da vicino il nostro sociale.
In primis, sulla difficile situazione economica del nostro Paese.
Il vescovo di Arezzo, Riccardo Fontana, ha offerto questa mattina al Papa “il dono dei lavoratori”,
un “formale” in oro massiccio, realizzato dalla “unoaerre”, su idea e progetto dello scultore e orafo
Enzo Scatragli.
Franco Vaccari sottolinea come tale dono contenga, oltre un prezioso valore artistico, un significato
umano e sociale: la storica azienda “unoaerrre” ha generato per prima ricchezza in questo territorio.
Oggi, che le imprese aretine sono in grossa difficoltà, il settore orafo è quello che sta trainando
l’economia, salvando moltissimi posti di lavoro.
Altro tema di quest’omelia è l’attenzione alla solidarietà, al bene comune, ai più deboli.
“Vi è una richiesta di cristiani intraprendenti”, sottolinea Zavattaro, “Il Papa conferisce particolar
forza a queste parole, quasi a voler dare una nuova identità ai cristiani, sia nella Chiesa che nella
società”.
“Il fatto di aver qui il successore di Pietro”, continua Vaccari, “ci permette di ritrovare le radici
spirituali della nostra terra, di coniugare la fede con le esigenze di questo momento. Bisogna
scommettere di più sull’educazione, parola richiamata da Benedetto XVI, come cuore della crescita
spirituale e civile”.
Zavattaro ricorda, poi, che il Santo Padre è già venuto in questa terra, ha già visitato La
Verna, raccontando l’insegnamento di S.Francesco d’Assisi. Vaccari sottolinea a proposito
che “S.Francesco dall’Umbria alla Toscana segnava con i suoi piedi dei tragitti certamente concreti,
ma che aprivano, spalancavano i cuori. I dipinti di Piero della Francesca ricordano ogni giorno agli
aretini il messaggio contenuto nelle stimmate: un messaggio di dolore che si trasforma in pace."
Zavattaro conclude il dialogo con Vaccari, salutando il Presidente di Rondine, che si prepara per
raggiungere la Cittadella, dove il Presidente del Consiglio, Mario Monti, è ospite a pranzo insieme
agli studenti internazionali, che “vivono ogni giorno il messaggio di amicizia e pace, cuore di
questa omelia”. Clara della Valle